La Forza Magica della Pratica Ho’oponopono

Voglio condividere con voi un metodo spirituale che ho imparato e sperimentato nella mia vita. Questo metodo lo conosciuto tramite un incontro fatto dal Dott Joe Vitale. Ve lo farò vedere in un successivo articolo.

Il video mi ha spinto a leggere il libro scritto dal Dott Vitale in merito a questo metodo. Vi metterò il mio link di affiliazione per acquistarlo. Vi ringrazio in anticipo del sostegno acquistandolo dal mio link.

Il metodo si chiama “Ho’oponopono”.

Questo metodo è stato creato da un terapeuta hawaiano, che ha curato un intero ospedale psichiatrico pieno di criminali malati di mente, ma senza averne mai visto nemmeno uno. Una cosa un po in solita non trovate?

Ebbene questo metodo Ho’oponopono è un sistema di guarigione interiore. E’ un metodo per liberarsi di energie interiori nocive e permettere l’accesso a pensieri, parole, fatti e azioni ispirate in maniera positiva. Una pulizia insomma.
“Punto Zero” ti mostra come superare con facilità i problemi dovuti a questa programmazione, facendoti capire che il potere sull’inconscio è proprio nelle tue mani. Grazie a questo sistema, decine di migliaia di lettori in tutto il mondo sono riusciti a realizzare ciò che avevano sempre sognato. “Punto Zero” ti offre nuove storie, nuovi processi e guarigioni, guidandoti verso la quarta fase del risveglio: l’illuminazione vera e propria.
CLICCA IL LIBRO PER AVERE LA TUA COPIA

51LRhBUJS8L._SX394_BO1,204,203,200_

Vi racconto l’aneddoto più famoso su come è stato utilizzato il metodo.

Questo terapeuta è stato incaricato a fare servizio in un ospedale psichiatrico. Il reparto dove tenevano i criminali squilibrati era pericoloso. Gli psicologi lasciavano il lavoro dopo un mese. Il personale o si ammalava o se ne andava. In quel reparto la gente camminava con le spalle al muro per paura di essere attaccata dai pazienti. Non era un luogo piacevole per vivere, per lavorare o per fare visite.

Il vecchio terapeuta disse di non avere mai visitato i pazienti, di non avere mai fatto consulti con loro. Aveva esaminato le loro cartelle cliniche e, facendolo, lavorava su se stesso. Con quel lavoro su se stesso i pazienti cominciarono a guarire. Dopo pochi mesi, ai pazienti che erano incatenati fu concesso di camminare in libertà. Ad altri che erano in cura con farmaci molto pesanti vennero ridotte le dosi. E quelli che sembravano non avere nessuna possibilità di essere rilasciati vennero liberati.

Il personale cominciò ad apprezzare il proprio lavoro. L’assenteismo sparì. Alla fine avevamo più dipendenti del necessario perché i pazienti venivano rilasciati e il personale veniva regolarmente al lavoro. Oggi quel reparto è chiuso.

Ma cosa ha fatto questo terapeuta per cambiare notevolmente queste persone è tutto l’ambiente intorno a lui?

Semplicemente ripuliva interiormente se stesso. Cioè secondo il terapeuta, tutto quello che esiste nella nostra vita, essendo nella nostra vita, è nostra responsabilità. In parole povere, tutto il nostro mondo intorno a noi, le persone, gli avvenimenti e le circostanze sono tutte nostre responsabilità.

Se vi assumete la totale responsabilità della vostra vita, allora tutto quello che vedete, ascoltate, toccate, assaporate o in qualche modo sperimentate è di vostra responsabilità perché è nella vostra vita. So che è difficile da comprendere, e ancora di più accettarlo o viverlo. Accusare è molto più facile che assumersi la responsabilità. Se volete migliorare la vostra vita, dovete curarla. Se volete curare qualcuno, anche un criminale malato di mente, dovete curare voi stessi.

A questo punto la domanda sorge spontanea.

Cosa faceva esattamente il terapeuta quando guardava le cartelle cliniche di quei pazienti?

Continuava a ripetersi: “Mi Dispiace, Perdonami, Grazie, Ti Amo”.

Un assurdità!! Ma secondo il terapeuta, amare se stessi è il miglior modo per migliorare se stessi, e migliorare se stessi vuol dire anche migliorare il proprio mondo. Si chiedeva: “Cos’è successo in me per provocare questo problema e cosa posso fare per eliminarlo dentro di me?”

In pratica, il metodo consiste nel ripetersi a se stessi “Mi Dispiace, Perdonami, Grazie e Ti Amo”, quando le avversità o avvenimenti e circostanze negative entrano nella nostra vita. Che sia una evento, un esperienze o persone, è nostra responsabilità che sta accadendo tutto questo. Essendo l’universo lo specchio dei nostri pensieri, tutto quello che ci circonda è proiettato dai nostri pensieri. Capisco che alcuni di voi si chiederanno, che siamo tutti fuori di testa. Ma per esperienza personale, il metodo sembra un modo per definire più chiaramente il potere incredibile dei nostri pensieri.

Dire “mi dispiace”, è molto difficile dirlo quando noi non abbiamo fatto nulla di grave. Specialmente chiedere “perdonami”. Dire “grazie”, senza che nessuno ci sta ascoltando, ci sembra senza senso. E dire “ti amo”, specialmente a voce alta, mentre siete soli, vi sembrerà un impresa enorme. Vi sembrerà tutto anormale.
CONSIGLIO VIVAMENTE DI GUARDARE QUESTO VIDEO

PER AVERE LE VOSTRE CARTE CLICCATE IL LIBRO

carte-hooponopono-libro

Oltre a servire per ripulirsi interiormente, il metodo ha un secondo meccanismo. Che forse è il più importante. Quello che vi aiuterà ad avere opportunità da tutte le parti. Perché il ripulirsi, lascia spazio a pensieri puliti e positivi. Le intuizione e la creatività arrivano molto ma molto più facilmente con la mente pulita.

Funziona come la meditazione. Ma invece di rilassarsi e fermarci un po, abbiamo la possibilità di ripulirci quando volgiamo e ne sentiamo il bisogno. E’ un bellissimo metodo di pulizia interiore. Un ottima meditazione con se stessi.

Io posso fare solo da testimone al grande potere della pulizia mentale. Ed al grande metodo del Ho’oponopono. Al prossimo articolo vi metterò il video corso del Dott Joe Vitale. Voglio che viviate voi stessi questo metodo. E capire ancora meglio di questo potente metodo.

1 thought on “La Forza Magica della Pratica Ho’oponopono

Rispondi