Il Vostro Viaggio è ORA

Vivere nel momento non è sempre facile. Talvolta la vostra mente è affollata da pensieri di rimpianti passati e di ansie inerenti agli eventi futuri, e di conseguenza faticate a godervi il presente. Se avete difficoltà a vivere nel momento, potete trovare supporto in alcune semplici strategie.

Affrontate le vostre giornate compiendo dei piccoli gesti che vi aiutino a rimanere nel presente, tra cui meditare, compiere delle azioni cortesi non programmate e prestare attenzione a dei segnali che vi riportino al momento presente. Proseguite nella lettura e mettete in pratica i consigli dati per imparare a vivere nel momento.

Anche se siete tentati di revisionare completamente la vostra vita, comprendete che, per iniziare a vivere nel momento, non è necessario stravolgere eccessivamente il vostro modo di vivere. Iniziate invece a incorporare nel vostro stile una nuova abitudine alla volta e, solo quando sentite di averla fatta vostra, passate alla successiva.

Per esempio, anziché provare a meditare per 20 minuti già al primo tentativo, iniziate meditando per non più di tre minuti al giorno. Incrementate il lasso di tempo in modo graduale, mano a mano che iniziate a sentirvi più a vostro agio durante la meditazione.

Imparare a vivere nel momento può essere parte integrante del normale svolgimento della vostra vita quotidiana. L’essere consapevoli può essere facilmente incorporato nella vostra routine, semplicemente ponendo in evidenza i dettagli sensoriali delle vostre azioni. Concentrate la vostra attenzione su suoni, odori, percezioni, sensazioni e immagini che derivano dai vostri gesti abituali.

Per esempio, la prossima volta che vi lavate i denti, notate il profumo del dentifricio, il rumore emesso dallo spazzolino che sfrega contro i denti e la sensazione che ne deriva.

È assolutamente normale che la vostra mente tenda a divagare, ma se volete vivere nel momento, avete bisogno di mantenerla concentrata sul presente. Quando notate che il vostro cervello inizia a vagare altrove, dirottatevi nuovamente sul presente con delicatezza. Riconoscete il fatto che vi state distraendo dal qui e ora senza però giudicarvi in alcun modo.

Non agitatevi se notate che la vostra mente inizia a vagare nel passato o nel futuro. È normale che lo faccia di tanto in tanto. Accettate semplicemente che si stia prendendo una breve vacanza e riportatela delicatamente nel momento presente.

Nei momenti frenetici, ricordarsi di rimanere consapevoli non è sempre facile. Un segnale di attenzione, per esempio un braccialetto intorno al polso, un tatuaggio o due monetine nella vostra tasca può aiutarvi a ricordare di restare consapevoli. Ogni volta che lo notate, interrompete per un istante quello che state facendo e accorgetevi di ciò che vi circonda.

Naturalmente, con il passare del tempo inizierete a ignorare il segnale perché ci avrete fatto l’abitudine. A quel punto, dovrete sostituirlo con un altro.

L’essere eccessivamente abitudinari potrebbe impedirvi di riuscire a vivere nel momento. Cambiare i vostri comportamenti è un modo per riuscire a diventare più consapevoli. Potete optare per dei cambiamenti semplici, per esempio percorrendo una strada diversa per andare al lavoro, modificando il modo in cui vi presentate alle persone o alterando leggermente il vostro racconto preferito.

Spesso apportare dei piccoli cambi a una delle vostre abitudini quotidiane può essere sufficiente a rendervi più consapevoli dell’ambiente che vi circonda. Provate a cambiare direzione durante la vostra passeggiata serale o aggiungete un nuovo rituale alla routine che precede il momento del sonno.

La meditazione è un ottimo metodo per allenare il cervello a vivere nel momento. Quando meditate, vi impegnate a notare i pensieri che si affacciano alla vostra mente per poi lasciarli semplicemente andare. Imparare a meditare richiede tempo, pratica e valide indicazioni, pertanto la cosa migliore che potete fare è iscrivervi anche a un corso online.

Un altro modo per avere consapevolezza del tempo presente e esseregrati per le attese. Spesso dover aspettare qualcosa vi rende irritati, ma se davvero desiderate vivere nel momento, dovete imparare a considerare le attese come delle occasioni favorevoli. Quando siete costretti ad attendere qualcosa, anziché diventare impazienti, siate grati per il tempo che potete dedicare a osservare ciò che vi circonda.

Imparate a considerare le attese come delle pause e apprezzate i minuti a vostra disposizione.  Per esempio, se siete in coda in attesa di acquistare il vostro caffè mattutino, usate quel tempo per guardarvi intorno. Nel farlo notate le cose per cui vi sentite grati nel momento che state vivendo.

Mostrare gratitudine vi aiuta a tornare e a rimanere nel momento presente perché vi esorta a pensare a ciò per cui vi sentite grati e a notare in che modo state influenzando il qui e ora. La gratitudine può anche aiutarvi a ricordare le tante cose buone che ci sono nella vostra vita. Imparate a essere grati per la persona che siete, per come vi sentite in questo momento e per tutti coloro che avete a cuore: amici, famigliari e animali domestici.

Quando siete di cattivo umore o vi sentite tristi, riuscire a vivere nel momento può rivelarsi ancor più difficile, ma un semplice sorriso accompagnato da una risata, seppur forzati, potranno farvi sentire meglio. Se vi accorgete di essere distratti dal presente perché vi sentite infelici, sforzatevi di sorridere e di ridere almeno un po’. Anche un sorriso falso e una risata sciocca, dovrebbero riuscire a farvi sentire immediatamente meglio.

Compiere delle azioni gentili non programmate vi aiuterà a vivere nel momento perché riporterà la vostra attenzione su ciò che sta accadendo davanti ai vostri occhi. Notate quali sono i piccoli gesti che potete compiere per mostrarvi attenti alle necessità altrui. Le vostre azioni cortesi vi aiuteranno a rallentare il ritmo e vi daranno la possibilità di accorgervi del mondo che vi circonda.

Alternando sapientemente ironia e profondità di concetti, consigli pratici e linguaggio metaforico, Il tuo viaggio è ORA lascia un segno indelebile nell’animo del lettore, e si offre come un vademecum essenziale per capire finalmente che siamo solo noi gli artefici della nostra felicità e i creatori del sogno della nostra vita.

Per comprendere che l’importante non è la meta finale, ma ciò che proviamo durante il viaggio. Perché la felicità non è un sentimento o un’emozione, ma una decisione da prendere ogni giorno.

Ecco quello che vi esortano a fare questi libri, Cliccate qui per avere la vostra copia

51bQwiMKnSL VERSIONE ITA

 ENG VERSION

Rispondi