L’arma del Perseverare

 

La vita può essere travolgente. Il dover apparire sempre al meglio, la costante pressione che gira intorno alle vostre performance, l’infinita competizione per il benessere e l’affetto e le battute d’arresto condiscono questa considerevole sfida.

Se la vita vi sta tartassando di momenti complicati e avete bisogno di carburante per rimettervi in marcia, leggete questo articolo e troverete la motivazione adatta a voi!

La realtà esiste indipendentemente da voi e accade momento dopo momento. Non lasciate che l’onere della vostra intera vita si appoggi completamente su di voi tutto in una volta. Concentratevi su voi stessi, sul qui e sull’ora, e decidete di fare un passo alla volta.

Vivete la vita giorno per giorno, partendo dal paradigma che ogni alba vi garantisce un’opportunità di vivere appieno e di inseguire quello che volete. La vita è un’odissea basata sulla speranza, che vale sempre la pena navigare oltre, verso il futuro, ed esiste sempre la possibilità di controllare il vostro destino.

Puntate gli occhi sulla sfida davanti a voi come un atleta guarderebbe al traguardo e datevi da fare per correre, saltare e provare il vostro valore. A volte vivrete delle esperienze poco desiderabili per raggiungere il vostro scopo, ma ricordate di che pasta siete fatti e superatele. Esiste una differenza tra ciò che è difficile e ciò che è impossibile, tra l’essere stanchi e essere privi di potere, tra essere sfidati e essere battuti.

Sentitevi incoraggiati a testare i limiti delle possibilità positive. Sfoggiate la vostra esteriorità e la vostra interiorità con orgoglio e coraggio! Raccogliete tutte le vostre forze per vivere la vita al meglio! Perché? Scusate perché no? Iniziate pure a viaggiare!

Il tempo va avanti, e anche voi lo dovreste fare. Riconoscete che un progresso lento e stabile è meglio dell’immobilità. In effetti, il solo onorare i vostri impegni quotidiani è motivo di celebrazione. D’altronde, per raggiungere il vostro traguardo, occorre rialzarvi, scrollarvi la polvere di dosso e continuate il viaggio dopo la caduta.

In effetti, quando si vuole davvero qualcosa, si è disposti a superare ogni ostacolo, ad ignorare ogni distrazione, a dare completamente se stessi; come afferma qualcuno, dovreste volere il successo così tanto quanto una persona che sta annegando desidera l’aria. Tifate e complimentatevi con voi stessi quando riuscite a salire di un altro gradino sulla scala.

Talvolta l’ambizione e la naturale vostra voglia di fiorire si attenua. È durante questi momenti di debolezza che l’auto motivazione è vitale per mantenere tutto insieme. Riconoscete pienamente di avere la forza giusta per agire nel vostro presente. Ricordate a voi stessi che avete lavorato duro per arrivare dove siete e che è sempre più facile continuare sul cammino che fermarvi e poi ricominciare tutto dall’inizio. La passione è il fuoco che vi metterà in moto, ma non può essere forzata, quindi trovate la vostra passione e accendetevi!

È veramente importante celebrare la vostra ricchezza, ma potete sfruttare l’emozione dell’invidia e della sana competizione per migliorare e raggiungere nuovi risultati. Il disagio causato dal sentirvi inferiori può incrementare la vostra etica lavorativa e farvi inclinare ad adottare degli standard superiori rispetto a quello che è o non è accettabile per voi. Siccome il tempo passa, è un imperativo decidere in anticipo cosa volete fare della vostra vita in vista di una certa scadenza e darvi da fare per arrivarci così come sognate.

Se procrastinate l’inizio, il progresso e il completamento di un compito necessario, allora state restringendo il vostro essere perché non nutrite un aspetto di voi. Alimentate la vostra parte industriosa e fate morire di fame quella pigra, incoraggiando, praticando e ricompensando l’etica e l’eccellenza. La vita rappresenta veramente un’opportunità di giungere a dei livelli stratosferici, dunque mai accontentarvi della mediocrità.

Nella vita, raramente sapete cosa fare, ma dovete comunque deciderlo, senza sapere cosa succederà in futuro. Creare un efficace piano d’azione è essenziale per capire che siete voi a gestire la vostra vita e non sentire che è la vita a gestire voi. Rispondere ai problemi con la pianificazione è l’opposto di preoccuparsi, ma, se non potete farne a meno, dedicate solo un segmento della giornata alle vostre preoccupazioni.

Trarre il meglio dal presente è la migliore preparazione per gli ostacoli, se e quando vi ci troverete davanti. Fate dei piani realistici ed eseguiteli con attenzione. Nella vita avete sempre scelta. Scegliere di continuare a crescere è optare per la stabilità e per il garantire il meglio a voi stessi. Scegliete di avere una vita soddisfacente, non disfunzionale.

Un consiglio personale. Guardate e contemplate il cielo. Perché mai è lì? Se volete raggiungerlo senza un piano, potreste ritrovarvi tra le nuvole, ma non andrete da nessuna parte. Avrete più probabilità di ottenere quello che volete dalla vita se vi concentrate invece di farvi condurre dal destino.

Anche se non doveste ottenere quello che volete, almeno vi avvicinerete alle vostre preferenze invece di lasciare le vostre decisioni in mano agli altri. Tenetevi il vostro destino, quello scelto da voi, impresso vividamente nella vostra mente per rinvigorirvi ed essere irrefrenabili, senza timori e diretto verso il target desiderato.

Le cose non spesso andranno esattamente come le avevate pianificate e gli ostacoli non mancheranno, spesso senza che voi possiate nemmeno prevederli. Le situazioni concernenti le finanze, le relazioni e la salute non sono facili da gestire: ricordatelo per essere pronti ad adattarvi e a rispondere agli inconvenienti qualora fosse necessario. Presumibilmente, non c’è niente di male nel lamentarvi un po’ e nel sentirvi tristi quando le cose vanno diversamente dal previsto, ammesso che ciò non vi impedisca di essere efficiente e che non si trasformi nel vostro modo di vedere il mondo.

Non si otterranno dei risultati diversi se si opera sempre nella stessa maniera. Aprite gli occhi e riconoscete il fatto che un cambiamento positivo potrebbe essere essenziale per arrivare dove volete essere. Certo, non è facile, ma non lo è nemmeno vivere in un bozzolo di scuse: le scuse prima o poi finiscono, mentre le opportunità di vivere il momento no.

La vita è una e non dura per sempre. Avete dunque la responsabilità di fare in modo che abbia valore. Ricordatelo se volete che finisca tutto e vivete ogni giorno in modo che, quando guarderete al passato, proverete orgoglio e felicità. La morte è la migliore invenzione della natura per non far perdere tempo alle persone. Il tempo è la vostra risorsa più preziosa e il fatto che è limitato crea l’impeto di consentire solo agli aspetti importanti della vita di occuparlo.

Vivere in maniera appassionata non significa tirarvi indietro, ma essere protagonisti dell’esperienza della vostra vita. I guru della crescita personale hanno popolarizzato la nozione del “morire vuoti“; la vostra eredità è quello che avete lasciato all’umanità in quanto occupante dell’universo.

Ripensate alle persone conosciute nel corso della vostra vita. Tutti siete in grado di ricordare tanta gente passata attraverso la vostra storia personale, e quella dell’umanità, che ha dovuto compiere decisioni difficili a breve termine ed affrontare delle transizioni. Valutate se è saggio essere apprensivi riguardo ad un malessere temporaneo e privarvi dell’orgoglio di vivere in base alle vostre aspettative e a quelle che gli altri hanno per voi. Effettivamente non lo è, dunque buttatevi e osate per ottenere quello che volete.

Mi raccomando i vostri pensieri. I pensieri sono dei veicoli che siete voi a guidare. Potete sentirvi agitati, sia a causa degli eventi stressanti che di quelli che cambiano la vostra vita in meglio. In ognuna di queste situazioni, è possibile scegliere come sentirvi, come rispondere e come parlarne.

È importante sfogarvi e mettere a punto delle strategie, affidandovi a coloro che vi incoraggeranno e vi aiuteranno come potranno. Alcune cose sono impossibili, altre possibili, ma, fino a quando non crederete in voi stessi, non riuscirete a distinguerle. L’autocontrollo comincia con il controllo dei pensieri negativi. Comprendete che il meglio deve ancora venire e che sta a voi raggiungerlo.

Iniziate a meditare. La meditazione giusta prevede una respirazione calma assumendo una postura rilassata e la focalizzazione dell’attenzione sul vostro presente. Le parole e le azioni vengono tradotte dalla vostra realtà interna a quella esterna e la meditazione è un meccanismo che potete utilizzare per costruire tutta la realtà dall’interno verso l’esterno.

Scegliete il contenuto che la vostra mente vede e sente nella sua routine e lasciate che vi rafforzate e vi incoraggiate a continuare ad eccellere nell’arena della vita con i vostri flussi regolari di desideri, problemi, dolore, lavoro e concorrenza. Siate totalmente consapevoli di quella voce nella vostra testa, del vostro flusso di coscienza e di come influenza il vostro paradigma di voi stessi e delle vostre sfide. Ricordate ripetutamente a voi stessi che, pronto o no, per il meglio o per il peggio, la vostra vita è ORA!

Assegnate delle priorità al vostro tempo. Non sprecatelo preoccupandovi, quando potete usare quella energia per fare delle strategie e per capire come affrontare le vostre battaglie e le vostre ambizioni. Di fronte alle avversità, prendete qualche momento per comprendere come agire. Alcuni esperti della salute mentale consigliano di porsi la domanda “E ora?” e di identificare cosa è effettivamente urgente, in contrapposizione a quello che può aspettare.

Prestate attenzione alle incidenze che vi permettono di capire quando non fate un uso buono o saggio del vostro tempo e correggetevi da soli. Se avete tempo per lamentarvi, risentirvi e visualizzare il peggiore degli scenari, avete tempo per usare la stessa quantità di energia allo scopo di essere creativi e divertirvi no?

2 thoughts on “L’arma del Perseverare

    1. Ciao Antonella.
      Ti contatto per chiederti se vorresti creare un articolo in collaborazione con me? A me piace tanto quello che scrivi. Se vuoi decidiamo un argomento, e scriviamo i nostri pensieri, e unifichiamo tutto.
      Se ti va questa è la mia email benito_disalvo@libero.it, puoi contattarmi qui.
      Un abbraccio

Rispondi