Valorizzate la Vostra Persona

 

Cercate di non giudicarvi in base al lavoro che fate e a quanto guadagnate. Questo è un argomento delicato per chi ha problemi di autostima per se stesso, perché vivete in una società che tende a giudicarvi in base a cosa fate per vivere e non per ciò che siete. È facile sminuirvi seguendo questo tipo di ragionamento legato ai guadagni e al prestigio sociale.

Quando vi chiedono che lavoro fate, se vi accorgeste di usare espressioni come “Sono un semplice…“, significa che avete un problema di autostima. Voi non siete semplicemente ciò che “fate” per lavoro, ma siete degli esseri umani unici, capaci e meravigliosi.

Se giudicate il valore di una persona in base alle sue ricchezze o al suo livello sociale, mentre voi non guadagnate abbastanza o non ricoprite una posizione di prestigio, avrete sempre problemi con la vostra autostima.

Prima di tutto valorizzate il vostro tempo. Fate attenzione a non svalutare voi stessi a causa del vostro lavoro o dei vostri guadagni e a come trascorrete il vostro tempo.

Se fate del volontariato che vi porta via quasi tutta la giornata, trascurando aspetti importanti della vostra vita come la ricerca di un lavoro vero, la famiglia e l’assicurarvi di avere una vita confortevole e felice, allora è probabile che ci sia un conflitto nella vostra scala di valori. Ciò non condurrà a niente di buono Credetemi!

Il primo sistema di valori è quello che vi dice che dovrete offrirvi volontari o contribuire alla comunità aiutando i più bisognosi perché sono gesti tanto nobili quanto essenziali per il vostro senso di benessere.

Il secondo sistema di valori è quello che vi premia per saper riconoscere la vostra autostima e vi crea delle aspettative per aver contribuito alla società.

Questi due sistemi di valori si competono l’uno contro l’altro. Creano una tensione in voi ben intenzionate, che pur desiderando dare, vi trovate intrappolati dalla carenza di tempo, di denaro, e da un senso di inadeguatezza. In conclusione, se siete stressati, vi sentite sottovalutati, e siete ricompensati in modo inadeguato, il vostro equilibrio di valori viene alterato e riduce la vostra autostima.

Alla fine, ciò condurrà a seguenti effetti: malattie, rabbia e rinuncia, risentimento per il tempo perso, e questo non solo influenza voi stessi, fornisce anche un cattivo esempio per i vostri figli, amici, e per tutti coloro che vi circondano.

Sentire il bisogno di sminuire i vostri talenti e le vostre abilità e di concederli gratuitamente o a prezzi esigui, significa sentire una campana di allarme, che vi indica di rimpossessarvi del vostro tempo e di iniziare a valorizzarvi di più.

Cercate di trovare un equilibrio tra il tempo che dedicate agli altri e quello che dovreste dedicare a voi stessi. Realizzate che il vostro benessere risiede nel tenere quel tempo per voi e per coloro che amate, e nel ridurre il quantitativo di tempo che date via per gli altri.

Una modifica adeguata, può facilmente condurvi su un sentiero di autostima molto migliorata. Questo non significa che dovete smettere completamente di aiutare gli altri, ma che dovete mettere i servizi alla comunità o la dedizione agli altri in prospettiva. Alla fine della giornata, voi importate più di qualsiasi altra cosa.

Portate a termine le vostre cose. Mantenete sempre alta l’autostima e vi sentirete appagati. Verificate regolarmente i vostri progressi e siate pazienti. Ci vuole tempo per eliminare i pensieri negativi e migliorare la vostra autostima. Se avevate l’abitudine di sminuirvi davanti agli altri, avrete bisogno di tanto coraggio per cambiare, ma ricordate che tutto è possibile.

Ci saranno alcune persone che riterranno questo nuovo te leggermente ostico. Non lasciatevi turbare, si tratta del vostro viaggio, non del loro! State cercando di guadagnare rispetto mentre evolvete, cosa che le persone accomodanti raramente possiedono.

Iniziate a vivere nel presente. Il passato possiede le sue lezioni dalle quali avete appreso, ma ormai è andato, lasciatevelo dunque alle spalle. L’unico momento che conta realmente è adesso. Dopo tutto, è l’unico momento che esiste davvero.

Nient’altro può essere considerato sicuro. E se il momento attuale non è quello che desiderate, trasformate il prossimo in ciò che volete. Prendete nota dei vostri successi.

Ogni volta che avete la tentazione di buttarvi giù e di lamentarvi perché non state andando da nessuna parte, bevete un bel caffè, mettetevi comodi e rileggete il taccuino dei vostri successi!

Magari potrete aggiungere un nuovo obiettivo raggiunto!

Diventate competitivi solo con voi stessi, non con gli altri. Si tratta delle vostre conquiste e di come vi fanno sentire, non di come gli altri le percepiscono e non di cosa avrebbero fatto al vostro posto.

Dovete imparare a perdonare i vostri errori e a motivarvi evidenziando le vostre conquiste e i vostri punti di forza: solo così riuscirete ad apprezzare in ogni momento la persona che siete.

 

Dic 9, 2018

Rispondi