Ricordatevi della Forza dei Vostri Pensieri

 

Il motivo per cui non potete ottenere quello che volete è perché pensate di più a quello che non volete. Ascoltate i vostri pensieri e le parole che pronunciate. Questa legge non sbaglia. Da secoli il mondo è tormentato da una terribile malattia, quella del “non voglio”.

L’atteggiamento sbagliato alimenta ancora di più questa malattia, tramite il pensiero, le parole, le azioni. Ma con questa nuova conoscenza, la nuova generazione può cambiare, e liberarsi da questo muro. Da voi stessi inizia tutto. Siete voi a diventare testimoni di questo nuovo movimento di pensiero. Pensando solamente a quello “che volete”, e no a quello che “non volete”.

Questa è una legge naturale. E non fa preferenza di cattive e buone persone, differenze di razza, cultura o etnie. Questa legge aspetta solo voi. E vuole darvi tutto quello che pensate.

Quando vi focalizzate con i vostri pensieri a ciò che desiderate, mantenete la concentrazione. In quel momento state comunicando con il vostro universo, che vi ascolta premuroso e attiva tutto ciò che deve attivare. Questa legge è una legge che crea. Voi create la vostra vita attraverso i vostri pensieri e azioni. La legge è sempre attiva. Appena diverrete consapevoli del suo potere, potete essere in grado per creare il vostro mondo tramite i vostri pensieri.

Senza che vi rendiate conto, voi pensate di continuo. E quindi, create di continuo. Vi rendete conto del vostro potere? Quando parlate con qualcuno. Quando lavorate. Quando fate sport. Quando studiate. Pensate no stop! Una ricerca ha affermato che ogni giorno facciamo circa 60.000 pensieri. Solo quando dormite non pensate. Ma mentre dormite questa legge lavora per il giorno successivo con gli ultimi pensieri che avete fatto prima di addormentarvi. Quindi assicuratevi di pensar cose buone prima di dormire.

I pensieri in cui mettete tanta concentrazione si manifesterà nella vostra vita. Come tutte le leggi dell’universo, anche questa è attendibile. I vostri pensieri sono come semi. Ogni volta che pensate seminate. Ma visto che abbiamo questa condanna, si fa per dire, come facciamo a  controllare i nostri pensieri?

Secondo il monaco buddista Matthieu Ricard, “i pensieri possono essere i nostri migliori amici ma anche i nostri peggiori nemici“. Ognuno di voi ha passato momenti in cui sembrava che la mente avesse una volontà tutta sua, ma prendere il controllo dei vostri pensieri può rendervi più felici e meno stressati, e vi permette anche di risolvere problemi o raggiungere gli obiettivi che vi siete preposti.

Ecco 5 elementi essenziali:

1) Fermatevi e fate un respiro profondo. Quando i vostri pensieri diventano incontrollabili, pensate letteralmente “stop!”, e avrete modo di interromperli. Respirate profondamente più volte per riprendervi prima di tornare a occuparvi dei vostri problemi con uno spirito più sereno e le idee più chiare.

2) Restate nel presente. Pensando di continuo sui momenti passati o proiettandovi in quelli futuri, non farete altro che perdere il controllo dei vostri pensieri. Ricordate che non avete il potere di modificare il passato né riuscire a predire il futuro. Quindi, focalizzatevi sul presente, cioè sulla situazione concreta in cui vi trovate in questo momento. Interessatevi a ciò che potete controllare e la vostra mente vi seguirà.

3) Osservate i vostri pensieri senza giudicarli. Dopo aver fatto una pausa, tornate a ciò che stavate pensando, evitando di essere critici nei vostri confronti. Riflettete sul motivo per cui avete questi pensieri e che cosa vi ha fatto pensare di aver perso il controllo della mente. Analizzandoli, potrete trovare un senso, senza dare ragione a emozioni negative.

Soffermandovi su ciò che pensate senza agire, sarete destinati a rimanere intrappolati in un ciclo infinito di riflessioni mentali. Elaborate un piano per affrontare pensieri e preoccupazioni, dal momento che nei pensieri non desiderati c’è una forte incertezza. Se non riuscite a smettere di pensare al lavoro, per esempio, preparate un piano d’azione per separare la vostra vita professionale da quella privata, magari prendendovi delle ferie, lavorando meno quando siete a casa o trovando un nuovo lavoro che vi soddisfi di più.

Il mondo esterno condiziona profondamente la vostra parte interiore. Quindi se siete in un contesto in cui vi sentite a disagio o avete l’impressione di perdere il controllo, i vostri pensieri rispecchieranno queste sensazioni. Ascoltate qualche canzone rilassante, accendete una candela o andate nel vostro posto preferito. Andate a correre, guardate un film oppure chiamate un amico per distogliervi la mente da ciò che vi assilla. Occupatevi di qualcosa che potete fare nell’immediato per non fermarvi troppo sui pensieri indesiderati.

Il cervello umano è un organo Superlativo. E’ in grado di fare sforzi d’immaginazione, riportare alla mente ricordi e avere intuizioni da un momento all’altro. Visto le sue capacità, non potrete mai controllare ogni pensiero. Sforzatevi di controllare ciò che pensate via via che si presenta, senza reprimere ciò che non desiderate pensare. Prendetevi cura del vostro cervello dormendo come si deve ogni notte, gestendo adeguatamente lo stress e conservando una visione positiva della vostra vita.

Anche se non dovreste scappare dai vostri problemi, cercate di essere consapevoli di ciò che spinge i vostri pensieri in una direzione negativa e preparatevi quando si manifestano.

4) Un altro aspetto che a me sta tantissimo a cuore è la meditazione. Nel corso dei secoli la meditazione è stata uno strumento di vitale importanza. Aiutava le persone a rilassarsi e a prendere il controllo dei loro pensieri. Trovate veramente un po’ di tempo per meditare ogni giorno, anche se si tratta solo di 5-10 minuti, soprattutto nei giorni che avete maggiori difficoltà a controllare i vostri pensieri.

5) Riformulate ciò che pensate la realtà che vi circonda, così potrete capirlo meglio. Ad esempio, invece di stare in pena per il fatto che il vostro titolare ha bocciato la vostra relazione perché vi detesta, riconoscete che questa persona ha anche altre preoccupazioni per la mente, come i dipendenti, l’azienda, i profitti, non solo ciò che pensa di voi. Quando la persona che amate non vi chiama per un po’, è probabile che sia occupata o stressata, non malata o in pericolo. Cercate di creare sempre pensieri positivi.

Adesso un altro aspetto particolare.

Non ossessionatevi di tutti gli avvenimenti anche di quelli dove non potete intervenire personalmente. Vi ricordo una mia esperienza.

Essendo che il mio campo è il mondo immobiliare. Tante persone chiedono la mia consulenza in merito a tutto quello che riguarda il mondo dell’immobiliare e della finanza. Una persona a me a cuore, ha chiesto un mio parere riguardo ad un paio di operazioni tra immobiliare e finanziaria. Come mia natura, oltre a essere una persona a me cara, ho messo a disposizione la mia presenza.

Dopo aver fatto i primi movimenti, e sembrava che tutto andava per il meglio, salta fuori un imprevisto. Questo imprevisto poteva essere risolto soltanto esclusivamente da noi personalmente. Dopo un po questo imprevisto lo risolviamo. Le operazioni vanno avanti. Finché le procedure in banca si bloccano. Motivi interni banca. 

Questa persona che seguivo, cominciò da un atteggiamento positivo e determinato, ad avere un atteggiamento poco positivo e nervoso. Tanto da pensare di annullare tutto. Io incoraggiavo alla calma e rimanere positivi. Senza forzare la mano, solo per il semplice motivo che non era più competenza nostra agire.

Oggi dopo un paio di settimane, abbiamo ricevuto la buona notizia. L’esito è andato per il meglio e che manca l’ultimo passaggio per la chiusura della pratica.

Morale: SE ABBIAMO UN PROGETTO CHE DOBBIAMO AFFRONTARE. DOBBIAMO AGIRE IL TUTTO PER TUTTO. CON TUTTE LE NOSTRE FORZE. FINCHÉ’ NON ARRIVA IL MOMENTO DI METTERCI DA PARTE E LASCIARE CHE LA VITA, L’UNIVERSO, DIO, COME VOLETE CHIAMARLO LO CHIAMATE, FACCIA IL SUO PERCORSO. SENZA CHE NOI COMINCIAMO A METTERE LE MANI SUL SUO OPERATO. NON RISCHIAMO DI ALTERARE GLI AVVENIMENTI CHE SI STANNO FORMANDO E CREANDO PER NOI.

1 thought on “Ricordatevi della Forza dei Vostri Pensieri

Rispondi