La Mappa Plantare

 

Mi sono imbattuto ad un paio di articoli che parlavano di questo metodo. Mi faceva piacere parlarne con voi. Anche se so che la maggioranza di voi, ne ha già sentito parlare. La cosiddetta MAPPA PLANTARE.

La mappa plantare mostra i punti riflessi che si trovano nei vostri piedi. Grazie ad un massaggio, è possibile applicarvi una certa pressione, che innesca la guarigione di alcuni disturbi nel resto del vostro corpo. Con un po’ di pratica potete imparare a leggere una di queste tabelle che vi mostrano i punti riflessi localizzati nei piedi e le parti del corpo a cui sono collegati.

Risultati immagini per i piedi

Come prima cosa dovete ricordare che il piede destro è associato alla vostra parte destra del corpo e il piede sinistro con quella sinistra. Lo stomaco, per esempio, è localizzato soprattutto a sinistra, quindi massaggiando e applicando pressione al piede sinistro potete alleviare i disturbi gastrici.

Le dita e la punta dei piedi sono collegate al collo e alla testa. Se massaggiate le dita dei piedi secondo delle tecniche, agite su collo e testa. La parte interna del piede è collegata alla vostra colonna vertebraleL’area che si trova sotto le dita corrisponde al petto. La zona più delicata del piede, che si trova verso il centro, fa rifermento all’area della vita. I punti dello stomaco si trovano lungo questa parte, mentre quelli degli intestini si trovano subito sotto. La pianta del piede invece, è collegata alla zona pelvica.

Per quanto riguarda le dita, il secondo e terzo dito dopo all’alluce sono collegati agli occhi. Se soffrite di affaticamento oculare, potete applicare un po’ di pressione in queste zone per trovare del sollievo. Le altre dita invece sono collegate ai vostri denti, ai seni nasali e alla parte alta della testa.

Risultati immagini per i piedi

I punti dei polmoni, in entrambi i piedi, si trovano a circa 2 cm sotto le dita, esclusa sotto all’alluce. Se osservate la mappa del piede destro, potete vedere che il fegato è collegato all’area sopra la linea della vita e che si trova leggermente a sinistra. Se vi spostate ancora di più verso sinistra, colpisci il punto riflesso del vostro rene destroPer quanto riguarda il piede sinistro, invece, la parte che si trova appena sopra la linea della vita agisce sullo stomaco. Se vi spostate verso il basso, massaggiate il punto del rene sinistro. La milza viene riflessa dal punto a destra di quello dello stomaco e la zona del cuore si trova a circa 5 cm sotto il punto mediano delle dita.

 

Diciamo che ho dato una descrizione in maniera semplice. Ma adesso parliamo un po di pratica.

Per cominciare una seduta di plantare dovete iniziare dalle dita. Dovreste applicare una certa pressione ruotando i pollici. Secondo questa tecnica, i pollici devono ruotare, sollevarsi e spostarsi leggermente agendo solo su una piccola zona del vostro corpo alla volta. Cominciate lavorando sulla base dell’alluce. In seguito spostatevi lentamente verso la punta. Quando avete terminato passate alle altre dita seguendo sempre lo stesso procedimento. Strofinate gli indici e i pollici sulle zone palmate fra le dita, concentrandovi per prima cosa su di esse.

Risultati immagini per i piedi

Massaggiate il piede sinistro. Quando avete manipolato le dita di entrambi i piedi, concentratevi su quello sinistro. Afferratelo con le mani a coppa attorno al dorso. Strofinate con i pollici entrambi i lati spostandoti da sinistra verso destra. Subito dopo stimolate entrambi i lati del piede muovendovi dall’alto verso il basso.

Adesso concentratevi sul piede destro. Quando avete terminato il massaggio su quello sinistro, ripetete lo stesso processo sul destro. Ricordate di usare entrambi i pollici lavorando dall’alto verso il basso e poi da sinistra verso destra.

Immagine correlata

Stimolate i dorsi e le piante dei piedi. Spostatevi sulla zona superiore e sui lati, questo è il momento in cui la vostra conoscenza della mappa plantare si rivela più utile. Se soffrite di problemi addominali, concentratevi sull’arco del piede e sulla linea della vita. Ricordate che lo stomaco è soprattutto collegato al punto sul piede sinistro. Se avete disturbi epatici o alla cistifellea, concentratevi di più sul piede destro. Se avete problemi renali, lavorate su caviglie e talloni.

In tutti i casi, se avete delle difficoltà, chiedete a un “riflessologo” di darvi qualche consiglio in merito alla mappa da scegliere per il vostro utilizzo personale.

Risultati immagini per i piedi
Trattiamo Bene i Nostri Piedi

15 thoughts on “La Mappa Plantare

  1. Io sono uno scrittore e un Blogger, amo scrivere ma leggere non molto. Mi annoia forse perchè molti contenuti sono suprrficuali o trattano argomenti che anche volendo non riescono a stimolare reazioni o semplicemente a far leggere l intero argomento. Da poco due giorni circa seguo questo blog. Non ricordavo il tempo di leggere un articolo dal inizio alla fine. Argomenti utili e interessanti. Ma cosa fondamentale l’umiltá di questo blogger e la sua passione che rende piacevole visutarlo. Qui so che impareró molto. Complimenti per l articolo e grazir in quanto aiuta nel mio caso a risolvere molti problemi di salute che mi stanno colpendo. Buon lavoro e attendo con ansia altri aggiornamenti

    1. Leggendo il tuo commento solo una frase mi è venuta in mente. “Oh My God!”. Ti ringrazio dal profondo del mio cuore Francesco. La mia fortissima voglia di Cambiare mi sta portando addirittura più avanti di quanto io non avrei mai immaginato. Quello di voler aiutare fortemente gli altri. E di trasmettere tutte quelle mie “piccole” conoscenze del Cambiamento positivo. Che tutti noi meritiamo di avere. Nessuno escluso. Tu sei una di quelle persone che mi fanno alzare la mattina con tale entusiasmo di accendere il pc e scrivere. Sono io che ti ringrazio. Spero di esserti utile nei miei articoli in qualsiasi momento. Un fortissimo Abbraccio

      1. Mi hai commosso… magari un giorno ti racconterò la mia storia può esserti utile nei tuoi articoli.Dal 2008 che scrivo sui Blog ma credimi se ti dico cge è il primo che mi piace leggere complimenti e continua cosi.

      2. Sono veramente felice di questo. Grazie,
        sicuramente creeremo qualcosa. Grazie nuovamente… Un Abbraccio

  2. Non preoccuparti, mi farebbe piacere fare qualcosa insieme…. sarei onorato averti nel mio salotto degli scrittori e perché no, tempo permettendo farti una bella intervista, la mia specialità per farti conoscere e far conoscere al web quello che so io in questi pochi articoli letti. Sono convinto che gli sforzi vanno premiati. Non voglio fare spam quindi non metto link ma nei miei articoli è tutto descritto e se me lo permetti vorrei condividere sui miei profili Twitter e FB i tuoi articoli solo per avere contenuti di alta qualità. Questo tu per me sei e credo di non essere il solo a pensarla così:)

    1. Sarei onorato di essere intervistato da te per trasmettere messaggi positivi. Mi farebbero tanto piacere le condivisioni. Anche qualche intervento, tranquillo. Lusingato… 🙂

  3. Hola me place saludarte y desearte un lindo día, muy buena publicació, de hecho no resistí la tentación y antes de terminar de leer ya estaba practicando. Nos seguimos leyendo. ♥Lizet♥

    1. Hola, estoy tan contento de que el artículo te haya involucrado. 🙂 Esta práctica es muy interesante. Gracias por el bonito comentario. Les deseo una buena tarde. Un abrazo.

      1. Lo propio para ti y quedo agradecida por la gentileza de responderme. Nos seguimos leyendo ♥Lizet♥

      2. Les agradezco los maravillosos comentarios.

Rispondi