Ecco come Avere una Competizione Produttiva

 

La competitività può essere per voi positiva per avere successo e ottenere riconoscimenti e prestigio nella vostra vita accademica, professionale o personale. Avere un atteggiamento ambizioso vi aiuta a sentirvi pieni di energie, in grado di accogliere le sfide più difficili e siete pronti a conseguire tanti risultati. Ciononostante, se non dimostrate alcun tipo di premura nei confronti del vostro benessere o non vivete in maniera equilibrata prima o poi pagherete cara questa trascuratezza, causando autodistruzione e magari emarginando quelle stesse persone a cui tenete di più. Cercando di essere competitivi in un modo dignitoso e rispettando le esigenze degli altri, tutelerete il vostro benessere e dimostrerete un’ambizione controllata, il che vi aiuterà a ottenere un successo più appagante e sano.

Iniziate a Scoprire la vera motivazione che si cela dietro al vostro comportamento competitivo. In genere, competete con gli altri per le ragioni sbagliate. Dal primo giorno in cui iniziate a partecipare attivamente all’interno della società, quindi sin da quando andate all’asilo, venite esposti a comportamenti competitivi. Molti di voi vengono incoraggiati a emulare tali atteggiamenti al fine di tenervi al passo con gli altri o emergere. Accettare e basta questo approccio competitivo “socialmente” approvato non vi lascia spazio alla riflessione sui confini di un comportamento di questo tipo. Di conseguenza, molti di voi presumono che essere competitivi non sia un problema, e talvolta arrivate al punto da fare del male a voi stessi o agli altri.

Immagine correlata

Osservate la vostra interiorità per capire cosa vi guida davvero e vi motiva ad andare avanti nella vita. Fate qualcosa perché ne avete voglia o per compiacere gli altri e andare incontro alle aspettative che pensate di dover soddisfare? È facile essere consumati dall’esigenza opprimente di avere successo, indipendentemente dai mezzi che dovete usare per riuscirci, la quale si basa solo vagamente sul vostro desiderio di essere accettati e di mettere fuori gioco gli altri.

Cercate di essere sensibili nei confronti dei sentimenti e dei diritti altrui. Nel tentativo di arrivare fino alla vetta, ricordate che parte della vostra missione è evitare sempre di calpestare i diritti, la dignità e le virtù degli altri. Giocate in maniera onesta basandovi su comportamenti etici e responsabilità personali. Lasciate che il vostro successo si fondi sul vostro vero potenziale e sulle vostro abilità più autentiche, che voi siate, impiegati, dei manager, dei genitori, dei fratelli, amici e così via. Più in alto arrivate, più responsabilità personali dovete assumervi e migliore dovrà essere la vostra predisposizione per mostrarvi sempre aperti ad accogliere i suggerimenti degli altri. Dovete essere disposti a dare retta alle idee di chi vi circonda e a incorporarle nelle vostre azioni. Preparatevi ad ammettere i vostri errori qualora doveste commetterne invece di attribuirli agli altri. Quando i vostri colleghi o cari per esempio, sanno che siete sempre premurosi nei loro confronti e date valore ai loro desideri, saranno comprensivi quando voi sbaglierete. Nel frattempo, la vostra reputazione e la vostra dignità rimarranno intatte.

Risultati immagini per competizione

Evitate di diffamare e di screditare gli altri al fine di ottenere più guadagni e portare acqua al vostro mulino. La soluzione più facile, è spesso nel dare l’idea che gli altri siano poco efficienti o incapaci. Nel frattempo, vi fate strada per sconfiggerli, a qualunque costo pur di ottenere quel premio a cui ambite da tempo. Tuttavia, questo vostro comportamento non fa che provocare disprezzo, e alimenta pessimi atteggiamenti nei vostri confronti. In ultima istanza, vi si ritorcerà contro, perché le persone non avranno più alcuna fiducia in voi. Comportandovi da squali vi apre tutte le porte a breve termine. A lungo termine, vi renderà vulnerabile agli attacchi, deboli e fragili, e non potrete contare sul supporto di nessuno pur avendone bisogno. E ricordatevi sempre che, quando ruzzolate dalla vetta di una gerarchia, spesso ritornate ad avere a che fare con le persone che avete incontrato durante la salita. Magari le avete sostenute gentilmente, o forse le avete calunniate senza ritegno. Se avete sempre rispettato tutti, ovviamente vi daranno una mano a rialzarvi.

Siate orgogliosi dei successi degli altri, non sentirvi minacciati. Tutti avete capacità, talenti e abilità differenti per una buona ragione: siccome siete esseri sociali, avete bisogno di incastrarvi per raggiungere risultati degni di nota. Nessuno di voi è un’isola, e pensare diversamente è autodistruttivo credetemi. Invece di provare a screditare gli altri, provate un’altra tattica e difendeteli tanto per cambiare. Lasciate che tutti sappiano che riconoscete l’impegno dei vostri colleghi, fratelli, sorelle, partner, capo, vicini di casa o qualunque altra persona che conoscete che hanno ottenuto buoni risultati. Verrete sorpresi dal “potere” che ricaverete da un comportamento del genere: permettendo agli altri di brillare, voi stessi brillerete per loro, e saranno assolutamente disposti a sostenervi.

Usate la vostra stessa sicurezza e il vostro duro lavoro per conseguire obiettivi. Ciò significa fidarvi di voi stessi, di quello che siete davvero e delle vostre abilità. Se non siete soddisfatti, la competitività potrebbe manifestarsi perché avete paura di fallire. Non temete il fallimento: può condurvi verso quello in cui siete veramente bravi e allontanarvi dalla sensazione di aver sempre bisogno di tenervi al passo con gli altri. Per esempio, se desiderate avere più soldi, allora lottate per riuscirci grazie alla vostra buona volontà e fatica. Non usate bersagli facili né coltivate rapporti falsi per farvi supportare finanziariamente dagli altri.

Risultati immagini per competizione

Imparate a distinguere tra competizione sana e poco sana. Molte guide di auto-aiuto e filosofi vi diranno che la più grande competizione della vostra vita è quella che intrattenete con voi stessi, non con gli altri. Stabilendo obiettivi raggiungibili nel corso di tutta la vostra esistenza, qualunque età voi abbiate o posizione rivestiate, ricordate che vi serviranno a misurarvi con voi stessi. Non importa quello che pensano gli altri, ma date peso a quello che vi dicono le persone a cui volete bene e che ammirate. È fondamentale sentire rispetto nei vostri confronti e sapere che state ottenendo risultati rilevanti per voi, senza mettervi a fare paragoni con gli altri. Se costruire un bellissimo giardino è un progetto a cui non volete rinunciare, allora dovete assolutamente provarci e cercare di riuscirci.

La competizione è sana quando vi sprona a dare il massimo. Capirete di non avere un atteggiamento da squalo quando gli altri si comporteranno amichevolmente e senza mostrare segnali di nervosismo. A questo punto, apprezzerete l’equilibrio che si è creato tra le varie attività della vostra vita e lotterete per i vostri obiettivi al ritmo che preferite, senza preoccuparvi di quello che gli altri pensano o fanno.

Immagine correlata

 

 

BUON CAMBIAMENTO!

UN ABBRACCIO

BENITO DI SALVO

Rispondi