Un Attimo di Riflessione…

 

Il mondo è pieno di persone che si odiano a causa della differenza di religione. Tantissime persone addirittura non guardano più in facciaio i propri figli per rispettare le regole della propria credenza. Altri addirittura si fanno esplodere. Lasciando stare le credenze. Mettendo da parte anche le proprie regole.

Ma ci avete mai riflettuto a una cosa?

riflessioni-2.jpg

Allora…prendiamo ad esempio una persona che professa la religione dell’islam. Credono in Allah. Credono a Maometto. Liberamente. Queste persone credono che Allah li aiuta. Li sostiene. Li guida. Infatti esistono tantissimi sceicchi che vivono nell’abbondanza, nella prosperità e nella felicità. Hanno soldi, auto, case e servi. Non gli manca nulla. Eppure queste persone credono in Allah e nel Corano.

mansour_manchester_city_getty

Parliamo adesso di una persona che professa la religione Cristiana. Ci sono persone ricchissime. Anche loro vivono nell’abbondanza, nella prosperità, e sono felicissimi. Anche loro hanno soldi, auto, case e servitù. Ma sopratutto, credono in Dio. Credono in Gesù. Credono che Dio li protegge. Li aiuta. Li sostiene.

Pisces-┬®-Saltwater-Images-2016-1589S

Ma scusate…allora…che differenza c’è tra Allah e Dio?? Forse hanno regole di vita diverse…elaborate però da Uomini. Avvolte anche senza la provvidenza di Allah e Dio. Ma escludendo le regole di vita. Ma non credete che queste persone che vi ho detto poco fa, siano felici?

Qualsiasi uomo o donna è felice quando ha tutto dalla vita. E quando questè persone dimostrano la loro gratitudine al loro Dio, cosa fanno di male?

Come possiamo condannare o giudicare un Dio che permette Abbondanza e Prosperità ad un suo servitore?

maxresdefault-5-678x381

Io penso che ci sia abbastanza ignoranza in materia. Oppure alla società conviene mantenere questa separazione. Perché diciamolo ci sono tanti interessi. Ma a noi non interessa. A noi interessa solo riflettere su queste cose. Ci interessa diventare sempre più consapevoli che non è importante quale sia la nostra credenza o la nostra cultura…siamo tutti stati creati per vivere la nostra vita, il nostro mondo, il nostro universo. Plasmarlo. Crearlo.

Siamo noi i Creatori del nostro destino. Non ci interessa a quale Dio ci serviamo per pregare, ma vogliamo solo trovare la pace interiore. Questa pace interiore può trasformare il nostro esteriore.

Quandi quando incontrate una persona che crede in Allah o una persona che crede in Dio, non allontanatelo. Anzi chiedetegli “sei felice?”, se vi risponde si, allora vi siete risposti da soli.

download

 

Buon Cambiamento

Un Abbraccio

Benito Di Salvo

  • Concordo e lo stesso se mi permetti, se sono persone atee. Io ho diversi amici che non credono a nulla (non professano nessuna religione) al contrario di me, o come anche mio marito che è di una religione diversa dalla mia, eppure la cosa bella è la libertà di pensiero, il rispetto verso il prossimo, è il volersi bene qualsiasi sia la credenza o meno in un’Entità Superiore.
    Noi siamo gli artefici del nostro destino e se siamo in pace con noi stessi, lo siamo col mondo intero ^_^

  • Rispondi