Tributo a Elvis Presley

 

Elvis Aaron Presley, è stato un cantante, attore e musicista statunitense. È stato uno dei più celebri cantanti del Novecento, una vera e propria icona culturale, fonte di ispirazione per molti musicisti e interpreti di rock and roll, tanto da meritarsi l’appellativo de il Re del Rock and Roll o The King.

Nacque l’8 Gennaio 1935, nella città di Tupelo, nello Stato del Mississippi e sopravvisse al gemello, che morì appena nato. A causa delle critiche condizioni economiche nelle quali la sua famiglia versava, l’infanzia del futuro cantante fu povera e disagiata, ma i suoi genitori cercarono di colmare le carenze che all’epoca lo affliggevano facendolo oggetto di molto affetto.

8-GENNAIO-1935-NASCE-ELVIS-PRELEY-A-TUPELO-THE-BEAT-CIRCUS-CUNEO-278x300

I suoi genitori erano assidui frequentatori della Chiesa evangelica delle Assemblee di Dio americane, e proprio durante lo svolgimento di tali riunioni, Elvis cominciò a entrare in contatto con il mondo della musica. In occasione del suo ottavo compleanno, il piccolo Elvis ricevette in regalo dai genitori una modesta chitarra, tramite la quale imparò i primi rudimenti musicali, osservando uno zio della madre mentre la suonava. Successivamente e sempre accompagnato dalla chitarra, egli cominciò a esibirsi prima alla presenza dei compagni di scuola e poi al cospetto di amici e conoscenti, destando il loro interesse, e ottenendo talvolta un certo successo.

Un giorno, transitando casualmente per la Union Street, la via dove si affacciava la sede dello studio di una modesta casa discografica, denominata Sun Records, di proprietà di Sam Phillips, scoprì che chiunque, recandosi presso la stessa e sborsando una somma irrisoria, poteva registrare un disco dimostrativo, che successivamente poteva portarsi a casa, e magari ascoltare con il proprio grammofono tra le mura domestiche.

Dopo qualche giorno egli si presentò dunque al cospetto di Marion Keisker, la segretaria che lavorava presso lo studio della piccola etichetta discografica, che acconsentì alle sue richieste, e l’incisione venne effettuata. Sam Phillips ascoltò casualmente il materiale che era stato tratto da quella prima ingenua esibizione, ne intuì le potenzialità artistiche e convocò immediatamente due turnisti che già avevano lavorato nel suo studio in passato, con l’intenzione di creare un team musicale, il cui compito sarebbe stato quello di collaborare con la sua giovane scoperta, perseguendo l’obiettivo di raggiungere dei risultati artisticamente validi. E cosi è successo!!

3y57afarls

Nel 1954 iniziò La Leggenda!

Nel corso della sua carriera ha visto le sue canzoni approdare più volte nella Top Chart della rivista Billboard, punto di riferimento per le vendite nel mercato discografico statunitense. Sul mercato britannico, Presley piazzò 21 singoli in vetta alle classifiche di vendita, a volte con permanenze di 80 settimane al primo posto. I suoi 45 giri rimasero in classifica per 1277 settimane, mentre i long playing contenenti i brani da lui incisi stazionarono ininterrottamente nella Top 10 dal novembre 1958 al luglio 1964.

elvis 500_742 Elvis_Presley_Jailhouse_Rock

In 24 anni di carriera ha pubblicato 61 album, vendendo oltre un 1.000.000.000 di dischi in tutto il mondo e conquistando il record di dischi venduti da un solo cantante. IMMENSO!!

Purtroppo il 16 Agosto 1977, alle 13:30, venne rinvenuto agonizzante nella stessa stanza dalla compagna Ginger Alden, che diede immediatamente l’allarme. Il cantante fu trasportato al Baptist Memorial Hospital, ove giunse alle ore 14:56, ma tutti i tentativi posti in atto allo scopo di rianimarlo furono inutili.

f0qkvt

Alle 15:00 dello stesso giorno ne fu dichiarata ufficialmente la morte, a causa di un attacco cardiaco, all’età di 42 anni.

 

La Leggenda Elvis merita il nostro tributo. Ecco alcune delle sue citazioni:

 

a7a1ed34e0157380b2fedf48efea2efc

 

“Fai qualcosa che valga la pena ricordare.”

 

 

“Segui quel sogno, dovunque il sogno ti possa condurre.” 

 

 

“L’immagine è una cosa, l’uomo ne è un’altra, è molto difficile essere all’altezza della propria immagine.”

 

LA MIA PREFERITA…

 

“Da piccolo ero un sognatore. Leggevo i fumetti e diventavo l’eroe della storia. Guardavo un film e diventavo l’eroe del film. Ogni sogno che ho fatto si è avverato un centinaio di volte”   

 

 

BUON CAMBIAMENTO AMICI!

UN ABBRACCIO

BENITO DI SALVO

 

 

 

3 thoughts on “Tributo a Elvis Presley

Rispondi