Tributo a Eleanor Roosevelt

 

Anna Eleanor Roosevelt nota semplicemente come Eleanor Roosevelt, è stata un’attivista e first lady statunitense.

Anna Eleanor Roosevelt nacque a New York l’11 ottobre 1884 da da Anna Rebecca Hall ed Elliott Bulloch Roosevelt, fratello del Presidente degli Stati Uniti Theodore Roosevelt. In seguito alla morte dei suoi genitori, la giovane Eleanor fu cresciuta a Tivoli, New York, dalla nonna materna Mary Ludlow. Eleanor si trovò così in un ambiente familiare non favorevole, nel quale le veniva spesso manifestata ostilità.

Con l’incoraggiamento della zia Bamie, Eleanor fu mandata ad Allenswood, una scuola femminile nei dintorni di Londra, dove studiò dal 1899 al 1902. Qui conobbe Mademoiselle Marie Souvestre, sua capo insegnante, che ebbe su di lei notevole influenza. La Souvestre, interessata alle cause liberali, la portò con sé in viaggio per l’Europa, stimolandola allo studio di storia e letteratura e ad interessarsi di giustizia sociale, abituandola ad esprimere le proprie opinioni in modo eloquente.

Eleanor fu molto attiva nel sostenere il movimento americano per i diritti civili e i diritti degli afroamericani. Eleanor Roosevelt fu particolarmente attiva in patria durante la guerra. Diresse assieme al sindaco di New York Fiorello La Guardia un comitato nazionale di difesa civile, e furono innumerevoli le sue visite ai centri civili e militari in segno di sostegno morale. Si impegnò in maniera particolare affinché gli afroamericani e le donne avessero maggiori opportunità. Nel 1943, con Wendell Willkie ad altri esponenti americani, gettò le basi per la costituzione della “Freedom House”, un istituto di ricerca per la promozione della pace e della democrazia nel mondo. Eleanor riuscì a raccogliere molti fondi attraverso la pubblicità.

Finita la guerra, Eleanor Roosevelt giocò un ruolo rilevante nella stesura e nell’approvazione della Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo. Per Eleanor si trattò del coronamento di un lungo e faticoso impegno politico cominciato negli anni venti.

Fino alla sua morte, che giunse il 7 Novembre 1962 a 78 anni, continuò a dare il suo appassionato appoggio alla causa dei diritti umani.

Una Donna tutta d’un pezzo!! Che merita la nostra considerazione. Un Esempio per tutte le donne motivate a cambiare il mondo.

eleanor_roosevelt_portrait2

Ecco alcune sue citazioni:

 

 

“Credo che ognuno di noi possa vincere la paura facendo le cose che ha paura di fare.”

 

 

“Se qualcuno ti tradisce una volta, è un suo errore, se qualcuno ti tradisce due volte è un tuo errore.”

 

 

“Ieri è storia. Domani è mistero. Oggi è un dono.” 

 

 

“Il futuro appartiene a coloro che credono nella bellezza dei propri sogni.” 

 

 

“Le persone crescono attraverso l’esperienza se vanno verso la vita onestamente e coraggiosamente. É così che si costruisce il carattere.” 

 

 

“L’amicizia verso sé stessi è di fondamentale importanza, perché senza di essa non si può essere amici di nessun altro.”

 

 

“Siccome è più facile dire ‘non posso’ piuttosto che dire ‘posso’ o almeno ‘ci posso provare’, molte persone vivono tutta la vita inconsapevoli della propria forza e persino del talento che hanno a disposizione.” 

 

 

BUON CAMBIAMENTO AMICI!

 

UN ABBRACCIO

 

BENITO DI SALVO

Rispondi