Papa Francesco a Palermo

 

“Oggi abbiamo bisogno di uomini e di donne di amore, non di uomini e donne di onore; di servizio, non di sopraffazione; di camminare insieme, non di rincorrere il potere”

 

Queste sono state le parole di Papa Francesco ieri nella sua visita a Palermo (Sicilia).

“Sono contento di trovarmi in mezzo a voi. E’ bello il sole della Sicilia!”. Così Papa Francesco inizio il suo discorso durante l’incontro con i 100.000 fedeli riuniti.

E’ lezione di Don Pino Puglisi che da lo spunto a Papa Francesco per riaffermare con espressioni durissime la netta incompatibilità fra Vangelo e affiliazione criminale.

113042223-c47182df-7c14-4468-bdfe-39b2649345ab

“Non si può Credere in Dio e odiare i propri fratelli” continuo Papa Francesco.

Papa Francesco si e anche dilettato a pronunciare la parola “soldi” con dialetto siciliano “i picciuli”.

Altra affermazione è stata:

“non aspettare che la Chiesa faccia qualcosa per te, comincia tu. Non aspettare la società, inizia tu”.

Anche Papa Francesco sa benissimo che il Cambiamento inizia prima dentro di noi. E poi cambia il nostro esterno.

Dopo la messa Papa Francesco, a pranzato nella comunità Missione Speranza e Carità di Biagio Conte, con menù Olive condite, formaggio, pane, insalata di riso, cous cous, pollo panato, insalata e dolci preparati dalle suore.

papa_francesco_a_palermo_095012

Dopo pranzo ha fatto visita alla parrocchia San Gaetano, chiesa dove Pino Puglisi la guidò per tre anni, per poi essere assassinato dalla mafia.

Dopo una giornata, prima di arrivare all’aeroporto di Punta Raisi, si volle fermare davanti il monumento dedicato a Giovanni Falcone, giudice ucciso dalla mafia, per rendergli omaggio.

 

Buon Cambiamento!

Un Abbraccio

Benito Di Salvo

Author: Benito Di Salvo

Io sono un Agente Immobiliare di professione. Amo quello che faccio. Sono passati ben 11 anni dal mio primo giorno in una agenzia immobiliare. Ho iniziato senza neanche sapere cosa stavo facendo. Dopo la scuola, come vecchie credenze programmate nella mia mente, si doveva andare a lavorare. Mi avevano inculcato le classiche credenze sul lavoro, sui soldi, sulla famiglia. “Non esistono lavori dove si usa la testa”, “Se non hai le mani sporche non stai lavorando”, queste erano l’espressioni delle persone che avevo intorno. Gli stessi che oggi mi chiedono consigli e consulenze personali. Questo per dirvi che “ non è importante cosa gli altri vedono in te, ma cosa TU, li porti a vedere”. Grazie a questi suggerimenti che ho imparato tramite grandi mentori, esperti sulla crescita personale, nella comunicazione, sul crescere finanziariamente, sono arrivato al punto che ognuno ha la capacità di decidere il livello di Successo che vuole ottenere. Seguendo queste ispirazioni, la mia consapevolezza è aumentata sempre di più. Oltre la mia professione, ho cominciato a occuparmi d’investimenti immobiliari. Investire sulle attività. Investire in borsa e sul trading. Iniziare Business Online. Adesso sono attratto da qualsiasi cosa che mi porti Successo.

Rispondi