7 modi per Pensare come Leonardo Da Vinci

 

Leonardo Da Vinci è stato l’uomo del Rinascimento per antonomasia.
Era un esperto scienziato, un matematico, un ingegnere, un inventore, un pittore, uno scultore, uno scrittore, e secondo me uno dei filosofi più illustri di tutta l’esistenza.
Se volete coltivare la creatività, un intuito o uno stile di pensiero scientifico, potete prenderlo come modello. Per imparare a pensare come questo grande maestro, seguite questo articolo.

5a0c446c82e02d31ecb8cfce

Lo spirito d’innovazione vi impone di mettere in dubbio tutto quello che esiste nel mondo perché cominciate ad abituarvi a farvi un’opinione personale in base alle vostre osservazioni del mondo, proprio come Leonardo. Lui riponeva molta fiducia nel suo sesto senso e nella suo intuito. Faceva affidamento solo su se stesso e sulla sua esperienza del mondo.

Una mente creativa non si nasconde dietro opinioni sicure, bensì ricerca spietatamente la verità, consapevole del rischio di commettere errori. Lasciate che sia la vostra curiosità e l’entusiasmo per alcuni argomenti a guidare la vostra mente e non la paura di sbagliare. Accogliete gli errori come opportunità, pensate e agite rischiando di commetterli. Per ottenere grandezza bisogna rischiare di fallire.

Portale_Leonardo_da_Vinci

Una mente brillante e curiosa abbraccia sempre l’ignoto, il mistero e quello che spaventa. La sua sete di sapere andava ben oltre la sua impressionabilità e gli ha permesso di condurre anche degli studi sul corpo umano e di tramandarci i suoi disegni.

Pensare con tanta curiosità significa anche ricercare idee e immagini, individuare dei collegamenti tra concetti disparati invece di sottolineare le differenze. Leonardo da Vinci non avrebbe mai potuto inventare il cavallo meccanico, diventato la sua bicicletta. Se non avesse trovato delle similitudini tra concetti lontani non poteva mia capire gli ingranaggi. Cercate di trovare un terreno comune nelle vostre interazioni interpersonali, cercate ciò che potete collegare a una idea o un problema, cosa potete ricavare da un oggetto invece di sottolinearne i suoi difetti.

Una mente curiosa non si accontenta di ricevere una verità dall’alto, di accettare risposte negative. Scegliete di verificare queste risposte con la vostra osservazione del mondo, il vostro mondo. Con la percezione vi formate unn’opinione basata sulle vostre esperienze fisiche.

Imparate a porvi delle domande indagatorie in merito agli argomenti che vi interessano e fate delle controprove per ottenere risultati.

leonardo-da-vinci-153913_960_720.png

Quando avete formulato la vostra un’opinione su un particolare argomento o interrogativo, quando credete di essere vicino a una domanda soddisfacente, determinate quali sono i criteri sufficienti per accettare o rifiutare la vostra ipotesi.

Un pensatore si interroga sulle sue ipotesi finché tutti i percorsi della sua mente sono stati verificati, esaminati, testati o addirittura rifiutati. Non tralasciate alcun aspetto della ricerca o della vostra ipotesi. Se non avete un approccio di questo genere vi limitate a una delle prime opzioni e risposte semplici, ignorando quelle più complesse o complicate che possono essere quelle le più precise.

Se volete pensare come Leonardo da Vinci, allora non tralasciate nulla nella tua ricerca della verità.

 

Buon Cambiamento!

un Abbraccio

Benito Di Salvo

Rispondi