Buone Notizie Day

La battaglia vinta di suor Carla
per i bambini albini in Tanzania.

 

I piccoli nati con una deficienza di pigmentazione sono oggetto di indicibili violenze. Per proteggerli nascono una casa e una scuola, oggi frequentata da tutto il villaggio.

La Ong «Solidarietà e cooperazione senza frontiere» di Bologna, ha permesso a Madre Carla di avere un disegno del progetto esecutivo della nuova casa, così da cercare i fondi. In seguito, la Onlus «Agata Smeralda» di Firenze e il professor Mauro Barsi, dopo aver ascoltato la storia di Madre Carla, adotta a distanza tutti i bimbi, crea un fondo per le cure mediche e, con la raccolta del 5 per mille, regala alla missione un pulmino. Con i pochi soldi rimasti e la vendita di una casa della congregazione nasce la scuola materna.

cantandoohvita_ori_crop_MASTER__0x0-593x443

Questo è l’esempio lampante quando si ha una visione e si porta avanti fino al raggiungimento. La forza d’intenti, la preghiera e la determinazione ha aiutato Madre Carla ha realizzare il suo sogno.

 

Fonte:  corriere.it

 

Rispondi